ISCRIZIONI ANAGRAFICHE E CAMBI DI ABITAZIONE

...

L' Art. 5 (cambio di residenza in tempo reale) del D.L. 9 febbraio 2012 convertito dalla legge 4 aprile 2012 n. 35 ha disciplinato le nuove modalità di dichiarazione di iscrizione anagrafica, cambio di abitazione o cancellazione di residenza dall'estero o verso l'estero.

Le dichiarazioni anagrafiche di trasferimento di residenza da un altro Comune, dall'estero o verso l'estero, nonchè le dichiarazioni di cambiamento di abitazione all'interno dello stesso Comune vanno effettuate nel termine di 20 giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti (avvenuto trasferimento).
Va utilizzata la modulistica predisposta dal Ministero dell'Interno (sotto in allegato), la quale può essere presentata al Comune secondo una delle seguenti modalità:
1) recandosi personalmente agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe.
Può essere effettuato tutti i giorni da
lunedì a sabato dalle ore 10:30 alle 13:00
presso l'ufficio di anagrafe del Comune di Marta sito in Piazza Umberto I° n.10
Il servizio è comunque sospeso
durante le festività, e le ricorrenze civili e religiose
telefono: 0761-873835    fax: 0761-873841
email: ufficioanagrafe@comune.marta.vt.it   pec: comunemartavt@pec.it

2) a mezzo raccomandata indirizzata a: Ufficio Anagrafe, Piazza Umberto I° n. 10 , 01010 MARTA (VT)
3) a mezzo fax al n. 0761-873841
4) per via telematica: e-mail: ufficioanagrafe@comune.marta.vt.it
                                      pec: comunemartavt@pec.it
in questo caso è ammessa ad una delle seguenti condizioni:
- che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
- che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta di identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione
- che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante
- che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità/passaporto del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Gli indirizzi di posta elettronica, da utilizzarsi alternativamente, sono i seguenti:
Condizioni di ricevibilità della dichiarazione:
Ai fini della registrazione della dichiarazione occorre che il modulo sia:
*compilato nelle parti obbligatorie contrassegnate da un asterisco:
- GENERALITA' DELL'INTERESSATO/I:
data e luogo di nascita, sesso, stato civile e cittadinanza;
-POSIZIONE NELLA PROFESSIONE:
imprenditore, dirigente, libero professionista, impiegato, operaio, altro
-CONDIZIONE NON PROFESSIONALE:
casalinga, studente, disoccupato, pensionato, altra condizione
-TITOLO DI STUDIO:
nessun titolo, licenza elementare, licenza media, diploma, laurea triennale, laurea, dottorato,
-PATENTE:
vedi documenti da allegare
-TARGHE VEICOLI IMMATRICOLATI IN ITALIA:
vedi documenti da allegare
- INDIRIZZO CON I RIFERIMENTI TOPONOMASTICI DELL'IMMOBILE:
via, numero civico, scala, piano e interno
- ALTRE INFORMAZIONI:
numero di cellulare, email e indirizzo completo nel comune della precedente residenza.

In caso di unità abitativa in cui sono già iscritte persone, le generalità di un componente la famiglia.

ALLEGARE IN COPIA I DOCUMENTI OBBLIGATORI
1)    □ COPIA CARTA IDENTITA’  fronte/retro (se in possesso: obbligatorio)
2)    □ COPIA TESSERA SANITARIA/CODICE FISCALE fronte/retro (obbligatorio)
3)    □ COPIA PATENTE DI GUIDA fronte/retro (se in possesso: obbligatorio)
4)    □ TARGA AUTO, VEICOLI O MOTOVEICOLI (se in possesso: obbligatorio)
Se cittadini Extracomunitari (vedi allegato “A”) o dell’U.E. (vedi allegato “B”):
1)    □ PASSAPORTO/CARTA DI IDENTITA’ fronte/retro (obbligatorio)
2)    □ PERMESSO/CARTA DI SOGGIORNO se cittadino Extracom fronte/retro (obbligatorio)
3)    □ ATTESTAZIONE DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINO DELL’UNIONE EUROPEA se cittadino Comunitario (obbligatorio)
4)    □ COPIA TESSERA SANITARIA/CODICE FISCALE fronte/retro (obbligatorio)
5)    □ COPIA PATENTE DI GUIDA fronte/retro (se in possesso: obbligatorio)
6)    □ TARGA AUTO, VEICOLI O MOTOVEICOLI (se in possesso: obbligatorio)
7)    □ ALTRI DOCUMENTI fronte/retro: ___________________________________

Si consiglia: di indicare, ove presente, il civico interno e obbligatoriamente i riferimenti catastali (foglio, particella e subalterno) desumibili dal titolo di occupazione dell'immobile (rogito, locazione, comodato d'uso, ecc. )
*sottoscritto dall'interessato e dagli altri componenti maggiorenni della famiglia
*venga allegata copia del documento di identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
*Il richiedente deve compilare il modulo per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.
*I cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea o appartenti all'unione devono allegare idonea documentazione indicata dalla Legge
N.B. Ai fini di una più veloce e corretta definizione della pratica si consiglia di indicare sempre un recapito al quale essere contattati per le comunicazioni (e-mail/pec, cellulare, ecc.)

Cosa succede nel caso in cui venga fatta una dichiarazione falsa?
Le domande che dovessero contenere informazioni false o mendaci saranno segnalate agli organi di Polizia, e saranno sanzionabili in sede penale e amministrativamente con la decadenza dai benefici eventualmente conseguiti con la falsa dichiarazione.
Entro quando devono essere eseguite le variazioni richieste?
L’ufficiale di anagrafe dovrà effettuare le variazioni richieste entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione della richiesta, i cui effetti giuridici decorreranno dalla data della dichiarazione; da tale momento sarà possibile rilasciare certificati di residenza o altri certificati relativi a dati documentabili sino a quel momento. Nel caso di trasferimento di residenza fra comuni, Il Comune di provenienza dovrà effettuare le cancellazioni dalla propria anagrafe entro due giorni dal ricevimento della comunicazione da parte del Comune di iscrizione, con decorrenza dalla data della dichiarazione del richiedente.
Quali controllo vengono fatti?
Il Comune di iscrizione avrà 45 giorni di tempo dalla data della dichiarazione per effettuare i relativi controlli sulle dichiarazioni e per accertare, attraverso l'organo di Polizia Locale, se la dimora abituale dei richiedenti si trova dove è stato effettivamente dichiarato.  Nel caso di accertamenti negativi o di verifica di assenza di requisiti, l'Ufficio Anagrafe dovrà comunicare agli interessati l’esito dei controlli e questi avranno 10 giorni di tempo per rispondere (art. 10 bis della L. n.241/1990); l'Ufficio, una volta ricevute le relative comunicazioni e/o integrazioni da parte degli interessati, avrà ulteriori 45 giorni di tempo per la decisione finale. Nel caso in cui la comunicazione al cittadino non venisse inviata nei tempi previsti (45 giorni dall’istanza), quanto dichiarato dal cittadino non potrà più essere contestato sulla base del principio del “silenzio-assenso”.
Cosa succede qualora la richiesta non venisse accolta?
Qualora la procedura avesse un esito negativo il Comune di iscrizione dovrà annullare l'iscrizione e il Comune di cancellazione dovrà ripristinare l'iscrizione nella propria anagrafe, come se l'iscrizione e la cancellazione non fossero mai avvenute.
Stati di famiglia separati
In una stessa abitazione le persone che vi abitano possono avere stati di famiglia separati esclusivamente nel caso in cui tra di loro non sussistano legami di parentela fino al 6° grado (sia diretto, collaterale che affine), adozione, tutela o da vincoli affettivi (art.4 D.P.R. n.223/1989).
Le badanti, o tutti coloro che siano legati da un rapporto di lavoro con la persona residente nell'abitazione (domestici, autisti, giardinieri), possono richiedere stati di famiglia separati nei confronti dei loro assistiti.
Iscrizione di un minore non accompagnato dai genitori o accompagnato da un solo genitore
Nel caso in cui venga richiesto il trasferimento di residenza di un minore, e che la residenza sia richiesta in una famiglia dove si trovi un solo genitore o non vi sia alcun genitore o tutore, è consigliabile presentare una dichiarazione del genitore/tutore o dei genitori non presenti nella residenza, che autorizzano alla nuova residenza del minore. L'assenza di tale autorizzazione comunque non implica che l'Ufficiale di anagrafe possa autorizzare a che il minore abbia la residenza nell'abitazione.
L'ufficiale di anagrafe comunicherà al genitore o ai genitori che non risiedono con il minore, l'avvio del procedimento di cui all'art.7 dellla L. n.241/1990 sempre che venga dichiarato il loro indirizzo di residenza.
Costi
Le variazioni nell'anagrafe della popolazione non comportano alcun costo a carico del cittadino.
Rifiuti solidi Urbani 
Dal momento della richiesta di iscrizione in anagrafe o di variazione di residenza all'interno del Comune, se nell'abitazione di nuova residenza si costituisce una nuova famiglia, si hanno 30 giorni di tempo per presentare la dichiarazione relativa alla Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani.